Cinque anni fa, grazie alle tante persone che hanno votato per me nelle primarie 2012, mi è stata data una possibilità incredibile, che mai avrei immaginato: servire la mia Brescia, e l’Italia in Parlamento.
In questi anni ho avuto come unico obbiettivo quello di dimostrare di meritarmi quella fiducia immensa occupandomi delle questioni che ho sempre sentito maggiormente mie: la difesa e la valorizzazione dell’Ambiente.
Una fiducia fatta di numeri sì, ma soprattutto delle persone dietro quei numeri, persone che avevano deciso di scommettere e di investire su di me.
Spero di esserci riuscita: il mio lavoro è stato riconosciuto valido e significativo dal nostro territorio, una approvazione chiara ed inequivocabile che si è manifestata in diverse forme di sostegno negli scorsi anni ed anche durante le ore convulse della definizione delle liste parlamentari.
Non userò giri di parole: avrei voluto che le mie competenze e l’esperienza in più immagazzinata nella legislatura potessero essere messe ancora in campo per portate la voce di Brescia a Roma.
Le dinamiche nazionali hanno deciso altro.
Che fare quindi? Piangersi addosso e dare colpe al “caminetto romano” che ha composto le liste senza considerare le indicazioni territoriali non serve a nulla e soprattutto non è nel mio carattere.
Mi sono chiesta se il contributo, soprattuto in termini di lavoro legislativo sui temi ambientali, potesse essere ancora utile per Brescia e per il PD.
Per questo ho deciso di lasciarmi alle spalle le delusioni e di dare ascolto ai tanti che mi chiedono di non mollare e portare le mie competenze in Regione Lombardia.
Una sfida nuova, ma affrontata con lo stesso spirito di impegno, servizio ed amore verso la Politica e Brescia.
Perché, anche cinque anni dopo, le due ragazze nella foto sono la stessa persona, nonostante occhiali e colore dei capelli.
Una sfida che è un po’ tornare alle origini: cinque anni fa sono stati i cittadini bresciani a indicarmi con le loro preferenze, oggi, cinque anni dopo, sarete ancora una volta voi, e non altri, a decidere se mi vorrete ancora come rappresentante istituzionale.
E adesso via, che c’è Regione Lombardia da vincere con Gori Presidente!

Be sociable, Share!
IL MIO IMPEGNO CONTINUA ultima modifica: 2018-01-30T13:11:50+00:00 da Miriam Cominelli